Tacchino e BBQ, un matrimonio felice lungo 400 anni

Chi pensa al pollo, e ancora di più al tacchino, ha in mente uno di quei piatti che si mangiano quando si è a dieta, insipidi, tendenzialmente secchi e davvero poco invitanti. Niente di più sbagliato: in realtà la carne di tacchino è magra, saporita e, se cotta nel modo giusto, morbida e gustosa. Può essere usata per creare piatti leggeri a base di agrumi ma anche come protagonista di un’esplosione di gusto abbinata ai rub e ai condimenti tipici del BBQ. In questo articolo vogliamo parlarti delle meraviglie del gusto che solo con il tacchino puoi provare.

Leggi anche: Pollo, 5 buone ragioni per cui dovresti amarlo

Dal turkey burger al tacchino agli agrumi, le mille sfumature di una carne sottovalutata

Un burger saporito? Un piatto leggero da abbinare ad un contorno gustoso? Un sandwich per la pausa pranzo? Una sola carne, mille modi per stupirti. Sì, perché il tacchino non è quel piatto scontato che hai sempre creduto. La sua delicatezza lo rende adatto ad abbinamenti azzardati con spezie e salse decise oppure a piatti più delicati perfetti per la pausa pranzo. Per questo nel nostro menu il tacchino occupa un posto di tutto rispetto. Puoi assaggiarlo nel turkey sandwich, pane leggero farcito con petto di tacchino, insalata, bacon, cavolo rosso e Carolina mustard e tornare in ufficio soddisfatto e non appesantito, o provare la versione strong per una serata da ricordare con il turkey burger.

A pranzo ami il cambiamento e vuoi provare sapori sempre nuovi? È proprio per te che abbiamo creato il chipotle sandwich: petto di tacchino, cheddar bacon, e chipotle sauce. Se invece preferisci il gusto del classico puoi provare il nostro tacchino marinato agli agrumi che ti farà dimenticare di dover tornare in ufficio dopo pranzo.

Leggi anche: Non sei ancora venuto a pranzo da Smoke Ring?

Thanksgiving day, quando il tacchino diventa protagonista assoluto

Non possiamo parlare di BBQ americano senza essere legati inevitabilmente alle tradizioni degli Stati Uniti. Tra tutte, forse la più famosa è quella del giorno del ringraziamento, il Thanksgiving day. L’ultimo giovedì di novembre in tutte le case americane si cucina il tacchino.

Le origini di questa festa sono antiche, è nata per ringraziare il Signore del raccolto abbondante del 1623, il primo per la colonia di padri pellegrini arrivati solo due anni prima sulle coste del Massachusetts e decimati dalla fame e dalle carestie. Il tacchino, insieme al granturco, fu l’alimento che salvò la popolazione: fu donato dai nativi americani, gli stessi che poi saranno sterminati dai discendenti di quei padri pellegrini che avevano aiutato. Da allora il ringraziamento e il tacchino sono rimasti indissolubilmente legati sia nella tradizione che nell’immaginario collettivo.

Fu poi il presidente Abramo Lincoln, nel 1863, durante la guerra di secessione, a proclamare ufficialmente la celebrazione della festa del ringraziamento. Da quel momento in poi questa ricorrenza si è trasformata in una delle feste americane più amate e conosciute.

Tacchino dicevamo: la ricetta tradizionale prevede infatti il tacchino ripieno al forno, quello che viene chiamato Stuffed turkey, con salsa di mirtilli, la Cranberry sauce e Gravy, la salsa densa ottenuta con i succhi della carne e addensata con l’aggiunta di amido.

Da Smoke Ring celebriamo il ringraziamento con un menu degno della migliore tradizione americana. Giusto per farti venire l’acquolina in bocca, ecco cosa troverai giovedì 28 novembre:

  • Extra large Nachos
  • Meat Stuffing pie
  • Thanksgiving Turkey with Cranberry sauce
  • Fried onions and green beans
  • Pumpkin salad
  • Delicious cake

Dove hai detto che passerai il giorno del ringraziamento?

Leggi anche: Torna Man vs Food: sei abbastanza coraggioso da accettare la sfida?

0 Comments

You might also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *