Beef ribs di Smoke Ring, tutto quello che devi sapere

C’è chi sentendo parlare di beef ribs torna immediatamente al periodo della propria infanzia quando, guardando i Flintstones, sognava di poter addentare quelle fantastiche “costine” di dinosauro. Nella tradizione Texana le beef ribs occupano un posto d’onore accanto al brisket, anzi in alcuni casi i veri cultori le preferiscono, e come dargli torto? Le costine di manzo hanno una carne molto ricca di tessuto connettivo che le rende estremamente tenaci ma con la tecnica di cottura giusta si possono spezzare questi legami, ottenendo un risultato tenero e succulento. In questo articolo ti spiegheremo tutto quello che devi sapere sulle beef ribs, pronto?

Quali sono le caratteristiche delle beef ribs perfette?

Quello che non dovrà mai mancare è sicuramente uno spesso bark saporito e croccante, in puro stile Texas. La carne sarà talmente tenera da lasciare l’osso pulito. Quando le premi vedrai fuoriuscire gli irresistibili succhi e se le assaggi non potrai che assaporare il complesso smokey flavour, l’aroma affumicato che le contraddistingue.

1. Bark e Smokey Flavour

La traduzione letterale della parola bark è corteccia: parliamo di quella crosticina scura, quasi cristallina, che si forma sulla superficie della carne. Il bark è una complessa trasformazione e unione tra le spezie, il fumo e la carne: il risultato è una crosta profumata, croccante e gustosa. Crearla non è cosa da poco, c’è bisogno di tempo e di particolari condizioni di umidità. Al contrario delle pork ribs e del pulled pork, i cui rub sono ricchi di ingredienti, gli unici elementi nella composizione della miscela per le beef ribs sono sale, pepe nero, aglio in polvere e rosmarino tritato. Questo perché la carne deve essere al centro di tutto, e il bark solo un elemento che la accompagna. Parlavamo di l’aroma di affumicato. Questo sapore infuso alla carne le dà un grande valore aggiunto e rendendo il gusto unico.

2. L’abito fa il monaco

L’aspetto che ribs dovranno avere è importante tanto quanto la croccantezza e l’affumicatura. Prima di tutto noi mangiamo con gli occhi: prima ancora di sentire il gusto o l’odore di un piatto quello che ci colpisce è il suo aspetto. Se questo non ci convince, si è già persa metà dalla magia. Ecco quindi che il bark dovrà essere scuro ma non carbonizzato, lo smoke ring dovrà essere spesso qualche millimetro e tendente alle sfumature rosate. Se al contrario, il bark risulterà umidiccio e lo smoke ring quasi impercettibile, l’aspetto nel suo insieme non sarà per niente invitante.

Leggi: Smoke Ring, tutto quello che devi sapere sull’anello di fumo simbolo del BBQ

3. Consistenza

Abbiamo parlato di quello che vediamo nel piatto ma cosa succede al primo assaggio? Le nostre beef ribs dovranno essere tenere e succulente, con l’osso perfettamente pulito dalla carne. Il segreto è nella cottura alla giusta temperatura che favorirà lo scioglimento del collagene nel tessuto connettivo rendendo la carne morbidissima, che si scioglie in bocca.

4. Sapore

Gusto intenso, esplosivo. Il bark dona quella nota incisiva e ben presente, segno di una disidratazione lenta ma costante. La carne è mantenuta umida dai grassi presenti in quantità tra le fibre del muscolo e dal collagene sciolto, conservando comunque la sua struttura. La giusta dose di affumicatura completa un quadro che può solo essere perfetto.

Leggi anche: Barbecue Rub, il segreto per un sapore inconfondibile

Le Wagyu Beef Ribs di Smoke Ring, se non le hai assaggiate non sai cosa sia la felicità

Da noi puoi trovare le Oakey Premium Wagyu Beef Ribs, costine di manzo cotte e insaporite secondo la vera tradizione Texana. Le cuociamo lentamente, le affumichiamo lentamente, ci prendiamo il nostro tempo, loro non vanno da nessuna parte, fino a che non sono pronte per essere assaporate.

L’unica cosa che puoi fare, se ancora non lo hai fatto, è assaggiarle.

0 Comments

You might also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *