Barbecue di Ferragosto, le 10 regole della grigliata perfetta

Il fatidico 15 Agosto si avvicina e con lui quella che sembra essere una tradizione irrinunciabile per ogni italiano: la grigliata di Ferragosto.

Se anche tu ti stai preparando ad assaporare questo tipico rituale estivo, assicurati di farlo come si deve. Perché se è vero che il senso di convivialità rende le grigliate indimenticabili, la qualità del cibo è tutt’altro che trascurabile. Anche la griglia ha le sue regole: vediamo insieme quali sono per rendere il tuo Ferragosto un’esperienza indimenticabile.

Leggi anche: I 3 tipi di cottura che devi assolutamente conoscere: diretta, indiretta e Low&Slow

  1. Non tutte le braci sono uguali

    La carbonella ti sembra solo semplice carbone? Sbagliato, il legno di partenza e il trattamento ricevuto incidono sulla resa del nostro combustibile. Quindi è bene chiarire che una carbonella di buona fattura è importante tanto quanto la qualità della bistecca.

  2. Preparati con gli strumenti giusti

    Per una grigliata non servono strumenti sofisticati ma assicurati di avere l’indispensabile. La pinza da grill, o la paletta per i cibi più delicati sono fondamentali. Bandisci dalla tua vita il forchettone, oltre a essere inutile è anche dannoso, dato che buca la carne facendo fuoriuscire i succhi che la rendono morbida e succulenta.

  3. Poco fumo…tanto arrosto

    L’idea che un barbecue fatto bene emani nuvole di fumo è sbagliata. Si cuoce su tutte le braci, non sul fuoco vivo e questo vuol dire accendere la griglia in anticipo per dar tempo alle fiamme di smorzarsi e alla carbonella di coprirsi con quel caratteristico strato grigio. Diciamo poi che oltre a far male alla salute, la cottura a fiamma viva dà ai cibi un sapore amaro, che sa di bruciato.

  4. La marinata, la tua migliore amica

    Stessi tagli di carne, infiniti sapori grazie alla marinata. Ti basterà metterli in infusione in una miscela fatta di una sostanza grassa – come l’olio o il burro – e di una acida – come l’aceto, il vino o il limone. In più la carne marinata prima della cottura riduce fino al 90% l’assorbimento di sostanze nocive dovute a un’esposizione sbagliata alle fiamme.

  5. Questione di umidità

    Ognuno ha i suoi piccoli segreti, uno di questi può essere quello di lasciare la carne a temperatura ambiente per qualche ora prima di cuocerla: ciò consente di cuocere la carne per meno tempo e mantenerla più morbida. Un altro trick è quello di asciugarla con un panno prima di metterla sulla griglia per eliminare la lieve umidità superficiale che ostacola la cauterizzazione.

  6. A ogni cibo la sua cottura

    Carne, pesce, verdure, ogni alimento ha la sua cottura specifica, non possiamo settare la griglia solo su “spenta” e “eruzione vulcanica”. I tagli come le bistecche ad esempio danno il meglio di loro ad alte temperature che sigillano la superficie ma mantengono l’interno morbido. Mentre per il pollo è meglio rimanere su una temperatura più dolce per non bruciare l’esterno.

  7. Quando il troppo stroppia

    La soddisfazione nell’“accudire” la nostra carne è tanta, ma non dobbiamo dimenticare che girarla e rigirarla rallenta la cottura e rischia di disidratarla. Basterà girare la bistecca due volte, una per lato.

  8. Una per tutti, tutti per una, ma non con la temperatura

    Indovinare la temperatura interna di una bistecca solo guardandola è roba da veri esperti. Meglio affidarsi ai termometri da cucina che possono aiutarci a capire quando un alimento ha raggiunto un livello perfetto di cottura.

  9. Il barbecue è bello perché è vario

    Il bello del BBQ è che puoi sbizzarrirti, non solo costine, salsicce e bistecche, puoi sperimentare con diversi tipi di spiedini e ricette innovative. Regola fondamentale: non essere prevedibile e cercare sempre abbinamenti alternativi.

  10. La prima volta non si scorda mai

Perché limitarsi a Ferragosto? Ogni giorno durante l’anno è perfetto per sperimentare nuove tecniche di barbecue. Scoprirete l’esistenza di un mondo di cui ignoravate quasi tutto oltre ad approfittare delle occasioni per stare insieme agli amici e alla famiglia.

E tu? Come trascorrerai il 15 di Agosto? Qualunque siano i tuoi programmi, se seguirai i nostri consigli, la tua grigliata sarà un successo.

Leggi anche: Il barbecue perfetto? Basta affidarsi ai 4 elementi

 

0 Comments

You might also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *